Home / Biblioteca / Non perdere l’ultima occasione per creare colore e struttura di qualità!
 

NON PERDERE L’ULTIMA OCCASIONE PER CREARE COLORE E STRUTTURA DI QUALITÀ!

Il breve intervallo che divide la fermentazione alcolica dalla fermentazione malolattica costituisce l’ultima finestra temporale in cui intervenire efficacemente per favorire l’accadimento di reazioni chimiche che portano ad avere vini rossi con un colore ed una struttura di elevata qualità.

Al termine della fermentazione alcolica infatti, la temperatura relativamente alta del vino, l’assenza di anidride solforosa, la grande concentrazione di antociani, tannini ed acetaldeide sono tutte condizioni che facilitano la formazione di composti colorati stabili nel tempo e che contribuiscono una struttura morbida.


Dopo la fermentazione malolattica, ogni intervento per creare forme di colore stabile risulta poco efficace: parte degli antociani è già stata perduta per precipitazione durante la fermentazione malolattica, l’anidride solforosa aggiunta per proteggere il vino da ossidazione e contaminazioni microbiologiche si combina con l’acetaldeide e la rende indisponibile a reagire con antociani e tannini, le basse temperature rallentano le reazioni di condensazione.

Come intervenire per massimizzare la formazione di colore stabile e struttura tannica morbida? Apri il pdf per scoprirlo: clicca qui.

 

 
back to top