Home / News / Enartis News - Produrre vini più longevi a partire dalla vendemmia
 

ENARTIS NEWS - PRODURRE VINI PIÙ LONGEVI A PARTIRE DALLA VENDEMMIA

Il desiderio di chi produce vino è poterne bloccare l’invecchiamento in modo da mantenere intatte le sue caratteristiche anche dopo mesi di conservazione su uno scaffale o dopo aver viaggiato per migliaia di chilometri. Evitare l’invecchiamento del vino non è possibile ma è possibile rallentarlo, adottando la giusta strategia già in vendemmia.

Produrre vini più longevi a partire dalla vendemmia
Il desiderio di chi produce vino è poterne bloccare l’invecchiamento in modo da mantenere intatte le sue caratteristiche anche dopo mesi di conservazione su uno scaffale o dopo aver viaggiato per migliaia di chilometri. Evitare l’invecchiamento del vino non è possibile ma è possibile rallentarlo, adottando la giusta strategia già in vendemmia.

Il processo d’ossidazione del mosto
Allungare la vita del vino e prevenire la comparsa di anomalie organolettiche come l’invecchiamento precoce è possibile. Come? E’ necessario bloccare i meccanismi di ossidazione che sono alla base di questo fenomeno.

Nel mosto, il processo di ossidazione incomincia per azione delle cosiddette polifenolo ossidasi. Si tratta di enzimi naturalmente presenti nell’uva (la tirosinasi) o prodotti da funghi patogeni dell’uva (la laccasi prodotta dalla Botrytis cinerea) che in presenza di ossigeno sono capaci di ossidare in pochi minuti i composti fenolici dell’uva e formare chinoni, potenti ossidanti responsabili dell’imbrunimento, della perdita di sostanza colorante e di composti aromatici. E’ l’inizio del processo di invecchiamento.

Il programma SLI Enartis per la vendemmia
Limitare la dissoluzione dell’ossigeno nel mosto, ridurre l’attività delle polifenolo ossidasi, bloccare i radicali liberi, eliminare il substrato dell’ossidazione, sono i 4 fronti su cui lavorare per controllare l’ossidazione del mosto e produrre vini più longevi. AST, Enartis Pro FT, Enartis Tan Antibotrytis, Enartis Tan Arom e Plantis AF-Q sono gli strumenti proposti da Enartis per rallentare il processo di invecchiamento già a partire dalle prime fasi della vinificazione. A questi, si aggiungono i nuovi Incanto SLI, chips di quercia americana non tostata, e Incanto N.C. SLI, alternativa solubile al chips, a base di lievito inattivo ricco in mannoproteine e tannino di quercia americana non tostata che, usati in fermentazione, danno complessità organolettica e allo stesso tempo aumentano la protezione antiossidante del vino.

Per saperne di più sul programma SLI Enartis scarica qui la newsletter completa

 
back to top