Home / News / SHELF-LIFE IMPROVEMENT: ENARTIS ALLUNGA LA VITA DEL VINO
 
31 Maggio 2016
 

SHELF-LIFE IMPROVEMENT: ENARTIS ALLUNGA LA VITA DEL VINO

L’incremento della temperatura che alza i pH, riduce l’acidità e brucia gli aromi; un mercato sempre più dominato dalla grande distribuzione che impone la legge dei grandi numeri e del just-in-time (preparazione di grosse masse omogenee di vino pronto per l’imbottigliamento, imbottigliamenti frazionati su molti mesi) sono condizioni che portano a produrre vini dotati di scarsa longevità e tendenti all’invecchiamento precoce. In aiuto agli enologi che hanno bisogno di conservare la freschezza dei loro vini, Enartis propone una linea di prodotti pensati per prolungare la vita del vino.

SHELF-LIFE IMPROVEMENT: ENARTIS ALLUNGA LA VITA DEL VINO
L’incremento della temperatura che alza i pH, riduce l’acidità e brucia gli aromi; un mercato sempre più dominato dalla grande distribuzione che impone la legge dei grandi numeri e del just-in-time (preparazione di grosse masse omogenee di vino pronto per l’imbottigliamento, imbottigliamenti frazionati su molti mesi) sono condizioni che portano a produrre vini dotati di scarsa longevità e tendenti all’invecchiamento precoce.


COME SI MANIFESTA L’INVECCHIAMENTO PRECOCE DEL VINO
Nei vini bianchi, l’aroma varietale, fruttato e fresco viene perso e lascia il posto a note pesanti di miele e cera d’api che si accompagnano spesso ad un incupimento del colore e allo sviluppo di un retrogusto amaro. Nei vini rossi invece, compaiono aromi di prugna secca e frutta cotta, al palato il vino si appiattisce e si osserva l’ingiallimento del colore.
In conclusione, l’invecchiamento precoce rende i vini tutti uguali tra loro: si perdono identità varietale e terroir.


QUALI SONO I FATTORI CHE DETERMINANO LA COMPARSA DELL’INVECCHAIMENTO PRECOCE
Carenza d’azoto nel vigneto, eccessivo rendimento per ettaro, innalzamento delle temperature, stress idrico, innalzamento del pH, aumento del tenore alcolico, condizioni ossidative, aumento del potenziale redox sono tutti fattori che favoriscono l’invecchiamento del vino.


SLI PROGRAM ENARTIS
In aiuto agli enologi che hanno bisogno di conservare la freschezza dei loro vini, Enartis propone una linea di prodotti pensati per prolungare la vita del vino. Il Programma di Shelf- Life Improvement (SLI) inizia durante la conservazione del vino con Enartis Stab SLI, blend a base di derivati di lievito, PVPP e tannino di quercia non tostata. Enartis Stab SLI svolge la funzione di abbassare il potenziale redox del vino, ridurre il contenuto in catechine, prevenire il pinking.

Claril HM è un chiarificante che sfrutta la capacità demetallizzante del chitosano e dei copolimeri di polivinilimidazolo e polivinilpirrolidone per ridurre in modo specifico il contenuto di tutti quei composti coinvolti nel processo di ossidazione: ferro, rame, acidi idrossicinnamici e catechine a basso peso molecolare. Il trattamento con Claril HM permette di produrre aromaticamente più intensi e stabili, più freschi sia visivamente che all’olfatto.

Infine, Enartis Tan SLI è un innovativo tannino di quercia americana non tostata che, usato all’imbottigliamento e in tutte le operazioni di cantina che comportano assorbimento di ossigeno, esercita un’azione chelante sui metalli, blocca i radicali liberi e stabilizza il potenziale redox del vino. In pratica può essere utilizzato come antiossidante ed antinvecchiamento in sinergia e in alternativa all’anidride solforosa.

Scarica il pdf

 
 

◄ Go Back ▲ Back to top

back to top