Presentazioni | Enartis

K-POLIASPARTATO: oltre la stabilizzazione tartarica. risposta del mercato ed esperienze applicative

Dopo un rapido accenno ai volumi di vino trattati, sono state descritte le peculiarità del composto, è stato fatto un accenno alla gestione dell’instabilità del tartrato di calcio ed è stata esposta l’attuale situazione autorizzativa mondiale.

Guarda il video completo e leggi l’articolo pubblicato su Infowine: https://bit.ly/2sRXLai

 

K-POLIASPARTATO: oltre la stabilizzazione tartarica. Interessanti proprietà secondarie

Presentazione dei risultati ottenuti attraverso il lavoro di verifica delle proprietà antiossidanti di K-poliaspartato, attività che permette di stimare le sue proprietà chelanti nei confronti dei cationi metallici.

Guarda il video e leggi l’articolo dedicato pubblicato su Infowine: https://bit.ly/2sRXLai

 

Tartaric stabilization and Zenith range

Enartis presentation during the InfoWine Forum 2018 on the strengths of tartaric stabilization based on colloids and the new Zenith range.

 

Strategia “BRETT OFF”

Presentazione Enartis all’Enoforum 2015 sulle strategie di prevenzione e cura delle contaminazioni da Brettanomyces: tali metodiche sono basate su un adeguato monitoraggio con test innovativi (come Veriflow), una corretta prevenzione mediante detergenza e sanitizzazione ed infine l’utilizzo di chitosano per eliminare il difetto ed evitare contaminazioni. Questo susseguirsi di tecniche, qualora siano ben gestite, permette di valorizzare la qualità territoriale dei vini.

 

Stabilizzazione tartarica e poliaspartato di potassio

Presentazione Enartis durante l’Enoforum 2017 sui punti di forza della stabilizzazione tartarica fondata sull’utilizzo di colloidi, confronto tra le caratteristiche di poliaspartato di potassio e quelle degli altri stabilizzanti disponibili sul mercato, nuovo approccio alla stabilizzazione con colloidi basato sulle sinergie tra composti stabilizzanti.

 

Strategia Chill Out per la stabilizzazione del vino

Presentazione Enartis durante l’Enoforum 2015 sulla strategia additiva di stabilizzazione Chill out: sistema integrato di stabilizzazione tartarica senza freddo basato sull’utilizzo di colloidi protettori. Si inquadra la nuova tecnologia nel contesto delle pratiche di gestione della stabilità, mettendo in evidenza come una strategia additiva ben gestita possa essere risolutiva e, in ultima analisi, più economica e rispettosa della qualità del vino. Introduzione del futuro additivo per la stabilizzazione tartarica, il poliaspartato di potassio.

 

    Newsletter

    Articoli tecnici e suggerimenti applicativi, video, eventi, notizie dal mercato enologico e dal team Enartis.
    Tieniti aggiornato, iscriviti subito e in maniera totalmente gratuita alla newsletter bimestrale Enartis!

      Feedback

      Sei riuscito a trovare quello di cui avevi bisogno? Nulla12345Tutto quello che cercavo
      Quanto è stato facile trovare quello di cui avevi bisogno? Facile12345Difficile